Benvenuto piccolo paffuto 👶

Ieri, dopo tanta attesa, ci hai permesso di conoscerti. La tua bravissima mamma si é impegnata con tutte le sue forze per poterti stringere finalmente tra le braccia e riempirti di coccole.

Voglio augurarti di prendere da lei, la sua costanza, la sua forza e la sua tenacia, mentre spero che il tuo papà possa regalarti un po’ della sua calma, della sua protezione e della sua pazienza. 

Ringrazio questa coppia per avermi scelto a loro fianco e per aver voluto condividere con me indimenticabili emozioni. Un grazie anche all’ostetricia del San Jacopo per essere sempre ottime e disponibili colleghe. 


Pistoia, 29 Novembre 2019

Induzione del parto

Sentiamo spesso racconti di bimbi nati con parto indotto o di mamme a cui é stata proposta l’induzione del parto per far nascere il loro bambino che sembra ritardare il suo arrivo. Non sempre purtroppo queste storie sono legate ad esperienze positive, come se la causa fosse proprio l’induzione stessa. 

Mi trovo molte volte a parlare con gestanti dubbiose e pensierose davanti all’eventuale proposta di induzione del parto proprio perché hanno sentito di ricordi negativi. Ansie e paure sono del tutto capibili quando ci troviamo ad affrontare una situazione differente rispetto al parto bellissimo e soprattutto naturale che abbiamo immaginato per tutta la gravidanza. Ma facciamo chiarezza per poter partorire con serenità anche quando qualche ostacolo si frappone sul nostro cammino. 
Per prima cosa cerchiamo di capire quali sono le condizioni per cui sarebbe opportuno ricorrere a un’induzione del parto:

– la più comune é sicuramente la GRAVIDANZA PROTRATTA, ovvero una gravidanza che si protrae oltre la data presunta del parto. Dopo il termine, infatti, é necessario controllare più spesso che il bambino stia crescendo bene, che il liquido amniotico sia di quantità adeguata e che la placenta garantisca ancora il nutrimento adeguato al piccolo. Se questi controlli risultano regolari é possibile attendere fino a 41settimane +3/+5 giorni, dopodiché il bambino deve continuare la sua crescita fra le braccia della mamma. 

– un altro caso é la ROTTURA PREMATURA DELLE MEMBRANE, cioè quando si ha la rottura spontanea delle acque in assenza di contrazioni. In questo caso se, non si presentano contrazioni efficaci per scaturire il travaglio, é necessario produrle in modi alternativi. 

– la terza condizione é la presenza di PATOLOGIE MATERNE O FETALI come ad esempio il diabete gestazione, l’ipertensione e la colestasi per quanto riguarda la mamma, oppure ritardi o eccessi di crescita nel bambino. 


Con il termine induzione del parto si intendono quelle tecniche che permettono di provocare il travaglio mediante la stimolazione delle contrazioni e la maturazione della cervice uterina. Le tecniche si alternano fra l’inserimento in vagina di un gel o di un particolare dispositivo che rilascia prostaglandine per la maturazione della cervice, oppure di un palloncino che stimola meccanicamente il collo dell’utero. Inoltre tramite la somministrazione di ossicina in flebo é possibile stimolare o regolarizzare le contrazioni in modo da accelerare l’insorgenza del travaglio. Chiaramente ogni metodo di induzione del parto venga proposto ha la particolarità di essere graduale e di simulare il più possibile un travaglio fisiologico. Il collo dell’utero, se non é già pronto, si modificherà gradualmente e le contrazioni che insorgeranno, diventeranno progressivamente più intense e frequenti. 

Immagine tratta da https://www.voglioviverecosi.com/

Durante il ricovero, dopo aver valutato la situazione mediante la visita, il medico individua la metodica più giusta, spiega alla mamma di cosa si tratta e fa firmare il consenso informato. Nessuna induzione del parto potrà essere effettuata senza il consenso della mamma. Se infatti dopo il colloquio con il medico la donna non é d’accordo, in alternativa verrà programmato un cesareo. 
Viste le alte percentuali di efficacia delle varie tecniche, l’induzione del parto viene proposta ogni qualvolta ci si trovi in presenza di una situazione descritta sopra. 

Le ostetriche ti staranno accanto tenendoti informata sul progredire del travaglio e ti accompagneranno fino a conoscere il tuo bambino. In bocca al lupo! 

Festeggiamenti doppi 🎂🎉

Oggi doppi AUGURI alla tua mamma che ha deciso di farti nascere nel giorno del suo compleanno, regalandosi la gioia più grande.

Tre chili di perfezione e un visino dolcissimo, quasi di porcellana. Hai scelto una coppia amorevole e piena di vita che saprà guidarti nel tuo percorso nel mondo, ma anche viziarti quanto basta e riempirti di coccole 🥰

Vi auguro di avere tanti compleanni felici, come questo, da festeggiare tutti insieme e immersi nel vostro grande amore. Auguri!!

Prato 22 Ottobre 2019

Cicogna per la festa dei nonni.

Ieri, nel giorno della festa dei nonni è nato un cucciolotto forzutissimo. 3720gr di cosce e guanciotte.

I suoi genitori hanno sfidato i loro timori e la paura di non farcela per arrivare a conoscere il loro bambino tanto atteso.

Quando si diventa finalmente genitori, le nostre paure passano in secondo piano e d’un tratto siamo persone nuove, forti e capaci di proteggere quel piccolo esserino che è un pezzo (per non dire tutto) del nostro cuore.

Grazie a questi genitori per una nascita così bella e calma e Grazie alla mia eccezionale collega del San Jacopo, perché con lei le nascite sono straordinarie. 

Pistoia 2 Ottobre 2019

Chiamale emozioni

Per concludere una settimana impegnativa non potevamo aspettarci nascita più gioiosa.
Piccola “A” sei una bimba che ha già capito tutto, hai saputo portare allegria a due genitori che ti hanno voluta intensamente. Sei un piccolo vulcano che ha già regalato tante emozioni, sorrisi e lacrime di felicità.
Ti auguro la gioia di questa notte per tutta la vita: che tu possa essere sempre brillante e determinata.
Ringrazio i tuoi genitori che mi hanno scelta per essere la prima con loro a conoscerti e le mie colleghe che, come sempre, sono un team perfetto.
E adesso…..tante coccole!

Prato, 21 Settembre 2019

 Se anche tu vuoi affidarti alle mie cure
CONTATTAMI.

HPV – Papilloma Virus

🔥😃Un nuovo Test che porta nomi Italiani!!😃🔥
Proprio in questi giorni sulle testate dei giornali abbiamo sentito parlare di un argomento importante come l’HPV e di un nuovo test che potrebbe aprire nuovi orizzonti.

Da diversi anni la ricerca a messo a punto dei test per sconfiggere questo virus molto aggressivo e prevenire il cancro. In Toscana è attivo lo screening gratuito triennale del PAP TEST, che va a individuare le lesioni precancerose e, in tempi più recenti, l’HPV TEST ci ha dato un’enorme aiuto nell’individuare le portatrici sane del papilloma virus. Queste donne, essendo a conoscenza della presenza del virus, possono essere tenute sotto stretto controllo.

L’HVP o papilloma virus, ogni anno, è responsabile del 20% circa di casi di tumore legati alla presenza di un virus. 🧬
Purtroppo non è raro incontrare il papilloma virus, anche e soprattutto nelle persone giovani. L’infezione da papilloma virus avviene per contatto sessuale ed è il responsabile principale dell’insorgenza, non solo del tumore della cervice uterina, ma anche di numerosi altri tumori.
Inoltre non è un virus unico, ma attualmente conosciamo oltre 120 diversi tipi di papilloma virus, alcuni meno aggressivi detti a “basso rischio” (es. 6 – 11) che hanno meno probabilità di portare allo sviluppo di tumori e altri più aggressivi detti “ad alto rischio” (es. 16 – 18) fortemente correlati all’insorgenza del #cancro.
Questo nuovo test, ancora non molto conosciuto, ha enormi potenzialità per quanto riguarda la prevenzione di queste tipologie di carcinoma.
In attesa di conoscere più informazioni sulle modalità di utilizzo, ti ricordo che esistono già importanti mezzi per indagare la presenza del papilloma virus
In Italia puoi trovare il Pap Test o l’HPV Test.
Puoi rivolgerti ai tuoi professionisti di riferimento, ostetrica o ginecologo, per conoscere le differenze tra questi due test e per effettuarli. Sapranno consigliarti al meglio, secondo la tua storia clinica!

Per info ➡️ CONTATTAMI
📞 3476427474
www.gloriapelagalli.it

Prevenire è meglio che curare!!

https://firenze.repubblica.it/cronaca/2019/09/07/news/in_farmacia_il_test_fai_da_te_per_il_papilloma_virus-235451299/?ref=fbpr

ESOGESTAZIONE

Buon primo trimestre di esogestazione ai piccoli nati a maggio e alle loro mamme ❤️

Ma cos’è l’esogestazione?

L’ESOgestazione racchiude i 9 mesi dal giorno della nascita del tuo bambino. Esattamente come nell’ENDOgestazione, ovvero la vita in utero, sono riconoscibili tre trimestri nei quali il neonato scopre e sperimenta le fasi di sviluppo che, alla fine, lo portano ad acquisire una sorta di indipendenza.

Il tuo bambino, da stare sempre sdraiato, impara pian piano a gattonare e a muoversi autonomamente nello spazio che lo circonda. Da non sapere alimentarsi da solo inizia a mangiare cibi solidi e acquisisce coordinazione nei movimenti. Apprendere il movimento mano – bocca gli permette di potersi nutrire anche senza l’aiuto della mamma.

Il cucciolo di uomo, per motivi di evoluzione, non è autonomo. Nasce meno sviluppato rispetto a tutti gli altri cuccioli del regno animale e i 9 mesi di esogestazione servono proprio per compensare questo sviluppo psicomotorio. Si susseguono tappe evolutive molto importanti, non solo per neonato, ma anche per te madre che imparerai a conoscere e riconoscere tutti i segnali comunicativi del tuo cucciolo.

Nell’esogestazione, è quindi di vitale importanza che madre e bambino stiano a stretto contatto, in particolare nel primo trimestre, nel quale il bimbo ha particolarmente bisogno di essere abbracciato per delimitare i suoi confini corporei e capire di essere venuto al mondo.

Agosto 2019

*immagine tratta da https://deskgram.net/explore/tags/pi%C3%B9dinovemesi

Nascere per Sant’Anna

Oggi, nel giorno di Sant’Anna, protettrice delle partorienti sei arrivata tu.
Non hai dato tempo alla tua mamma di prepararsi, sei voluta nascere e basta! Una piccola, ma grande cucciolina prorompente come un fuoco d’artificio.
Mi hai fatto un regalo bellissimo perché ho potuto conoscerti subito e vivere in diretta un evento carico di emozioni, il TUO momento.
È stato davvero indescrivibile sapere che la tua mamma ti aspettava, scoprire che eri una bambina e poi conoscerti. L’amicizia vera non è per forza vedersi tutti i giorni, ma sapere che puoi condividere i momenti importanti e gioirne insieme, perciò ti auguro di trovare amiche speciali con cui vivere lo splendore vita!

Prato 26/07/2019

Maggio è vita 🌸💮

In una giornata di pioggia sei arrivata tu. Tu che hai la forza di una leonessa, tu che hai il il nasino della tua mamma e la bocca del tuo papà. 

La mamma aveva previsto tutto, aveva sentito che saresti nata oggi e che avrebbe avuto la forza di portarti alla luce. Non è stato per niente facile, ma alla fine 3 chili e 900 grammi di amore sono arrivati fra le braccia di mamma e papà proprio quando erano esausti.

Hai ridato loro l’energia e la voglia di crescerti. Ne è valsa proprio la pena!

Come desiderano i tuoi genitori, ti auguro di prendere da uno la calma e la fermezza, e dall’altra la forza e la tenacia, per affrontare la vita. Benvenuta al mondo A.!

Pistoia, 19 Maggio 2019

Ricordi di nascita

Una settimana fa dopo tante fatiche stava nascendo il piccolo B. 

B è bellissimo, ma dico davvero! 

Ho avuto la fortuna di essere vicina più di tutti a questa coppia che lo ha voluto più di ogni altra cosa. 

Sta crescendo nell’amore puro e devoto di due genitori che lo hanno pensato talmente tanto da renderlo perfetto, proprio come un artista disegna con il suo pennello.

Il mio augurio più grande per voi tre è che siate sempre uniti e felici 💗

Maggio 2019