PAVIMENTO PELVICO

“PAVIMENTO PELVICO”

Averne consapevolezza,

conoscere le sue funzioni , 

prevenire le lacerazioni da parto e l’incontinenza

e la sua riabilitazione

Il pavimento pelvico è costituito da un insieme di strutture muscolari e fasciali che chiudono inferiormente la cavità addomino – pelvica.

Dalla definizione anatomica non si evince che il pavimento pelvico non è solo fasci muscolari, ma racchiude tutta la nostra intimità:

  • è emozioni, sentimenti e vissuti spesso celati;

  • è il passaggio dalla vita endouterina a quella terrena, il collegamento tra “dentro” e “fuori”;

  • è il centro della nostra sessualità, il luogo del piacere o del dolore, dell’accoglienza dell’altra persona o il rifiuto della stessa;

  • è il punto focale del nostro baricentro, il punto in cui la postura ne influenza l’andamento;

  • è una coppa muscolare che contiene e accoglie gli organi interni, un ventaglio che si erige per sostenerne il peso e un complesso meccanismo che governa gli sfinteri del nostro corpo.

Come possiamo vedere il pavimento pelvico è una struttura molto importante per la nostra persona, a cui molto spesso, non diamo la giusta importanza e attenzione. Dare ascolto al pavimento pelvico e utilizzarlo correttamente dovrebbe essere per ognuno di noi, ma soprattutto per noi donne, un imperativo culturale e sociale di crescita, dalla fanciullezza alla menopausa, acquistando sicurezza nelle trasformazioni corporee che la vita ci impone.

 Se anche tu tieni alla salute del tuo pavimento pelvico
CONTATTAMI per una valutazione.

CONSEGUENZE A BREVE E A LUNGO TERMINE IN SEGUITO A INDEBOLIMENTO O LESIONE DEL PAVIMENTO PELVICO

INCONTINENZA URINARIA:

Incapacità di rinviare a piacimento l’atto minzionale e di espletarlo in condizioni di convenienza igienico sociale; è definibile inoltre come l’emissione involontaria di urina in luoghi e tempi inappropriati. È una condizione molto frequente e nel genere femminile è presente in circa il doppio dei casi rispetto al genere maschile. A prescindere dall’età e dal sesso, si calcola che in Italia l’8,7% dei soggetti siano affetti da incontinenza urinaria di vario tipo (5 milioni di persone).

Sintomi urinari:

  • perdita involontaria di urina (anche sottosforzo)
  • urgenza ad urinare
  • difficoltà a svuotare completamente la vescica
  • necessità di urinare spesso (più di 8 volte in 24 h) in assenza di infezioni urinarie
  • senso di peso vescicale

INCONTINENZA ANALE:

Perdita del controllo volontario della defecazione che può manifestarsi in luoghi e tempi socialmente inopportuni, può interessare feci o gas.

Sintomi ano-rettali:

  • perdita involontaria di gas e/o feci
  • urgenza alla defecazione
  • difficoltà a svuotare l’ano dalle feci / difficoltà alla defecazione
  • mancata percezione dello stimolo
  • mancata capacità a coordinare le spinte defecatorie
  • senso di peso anale
  • dolore anale e/o perineale

DISTURBI SESSUALI:

La sessualità, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, è il bene della persona, che si può vivere in coppia, all’interno del proprio progetto di vita, nel rispetto di sé e degli altri. Le disfunzioni sessuali sono in genere dovute a moltissimi fattori, sia organici, sia psicologici.

  • Disturbi del desiderio: FRIGIDITÀ sia quando tale zona è ipovalida (come nel post partum),  sia quando esso è iperattivo, quando il dolore presente inibisce il desiderio di avere rapporti sessuali.
  • Disturbi dell’eccitazione sessuale La mancata eccitazione genitale produce secchezza vaginale con scarsa lubrificazione vagina.
  • Disturbi dell’ orgasmo: ANORGASMIA impossibilità di raggiungere l’orgasmo.
  • VAGINISMO è la difficoltà o l’impossibilità della donna di permettere la penetrazione.
  • DISPAREUNIA  è un disturbo cronico che consiste nel dolore genitale persistente o ricorrente che si verifica ai tentativi di penetrazione vaginale o durante la penetrazione vaginale stessa.

Sintomi vaginali:

  • senso di peso dovuto alla presenza di prolassi
  • dolore post-parto causato da lacerazioni o episiotomie
  • dolore con i rapporti sessuali
  • diminuzione della percezione sessuale
  • perdita di liquido dalla vagina dopo l’immersione in acqua

 Se anche tu tieni alla salute del tuo pavimento pelvico
CONTATTAMI per una valutazione.