Streptococco in gravidanza: facciamo chiarezza!

Lo Streptococco Agalactiae o Beta emolitico di gruppo B (SGB) è un batterio presente nell’apparato genitale e nell’intestino ed è innocuo. Non provoca infatti i sintomi classici di un patogeno, non causa prurito o bruciore, e nemmeno perdite anomale, pertanto è molto difficile vederne la presenza senza effettuare un tampone. Inoltre non sono stati segnalati effetti avversi durante la gestazione.

Ma allora quand’è che può risultare pericoloso?
Al momento della nascita, durante il passaggio nel canale del parto, e nei casi in cui si verifichi prematuramente la rottura delle acque, poiché il neonato potrebbe contagiarsi.La trasmissione verticale da madre a figlio durante il parto può causare l’infezione di quest’ultimo con sintomi importanti, tra cui polmoniti, sepsi e nei casi più gravi anche meningiti, che possono portare a danni permanenti.
Fortunatamente esiste la possibilità di fare indagini per rilevare la presenza di questo batterio e di trattare la donna preventivamente, per evitare il contagio del neonato.

È fondamentale quindi effettuare il tampone vagino/rettale prescritto dalle linee guida intorno alla 35°-36° settimana di gestazione.

In caso di positività la madre verrà trattata tramite antibiotico in prossimità della nascita del suo bambino.

La profilassi prevede, infatti, la somministrazione di dosi specifiche di antibiotico a distanza di quattro ore l’una dall’altra dal momento del travaglio attivo fino al parto o nei casi di rottura prematura del sacco amniotico. A questo proposito è molto importante conoscere allergie pregresse agli antibiotici per poter scegliere quale somministrare.

E nei casi in cui il bambino nasca prima di aver completato la profilassi antibiotica?
Verrà trattato direttamente con antibiotici e controllato con esami specifici per scongiurare un’eventuale infezione.

Tutto chiaro? Niente paura: negativa o positiva, lo Streptococco non interferirà nel tuo parto!

 Se hai dubbi o vuoi effettuare il tampone
CONTATTAMI
Gloria Pelagalli – Ostetrica Prato, Pistoia e Firenze